La stagione degli amori

"The mating season " è uno dei libri di P. G. Wodehouse con protagonisti il valletto Jeeves (sempre impropriamente tradotto come maggiordomo[laddove il maggiordomo è l’inserviente dedito alla cura della casa mentre il valletto, come Jeeves, appunto, si dedica alla cura della persona del datore di lavoro]) e il suo padrone Bertie Wooster, giovane britannico ricco e sfaccendato.
Il cd ciclo di Jeeves è composto da una serie di circa una decina tra romanzi e raccolte di racconti che hanno quale protagonista l’imperturbabile e colto valletto. L’ambientazione nella Gran Betagna dei possidenti e dell’intellighenzia culturale britannica del periodo precendete alla Seconda Guerra Mondiale offre all’autore la possibilità di tratteggiare, con salace e caustica ironia, la società inglese del tempo, attraverso dei racconti a volte minimi nel loro plot ma resi geniali dai più classici espedienti della commedia degli errori, uniti ad un uso della lingua sempre godibilissimo e fruibile. Immancabili sono i dialoghi tra l’io narrante Bertie, ingenuo e talvolta ignorante, nonostante la sua elevata educazione (da bravo rampollo di famiglia ha frequantato Eton e Oxford), e Jeeves chiamato a risolvere le ingarbugliatissime situazioni in cui l’avventato padrone si lascia coinvolgere.
Una lettura piacevole, a tratti esilarante e dotata di quella grande leggerezza che hanno fatto di Wodehouse un grande della letteratura di genere umoristico, se non della letteratura mondiale tout court.
Particolarmente piacevole ho trovato l’edizione che ho letto, a cura di Polillo editore che ha un’intera collana della sua The autograph collection  dedicata ai romanzi con Bertie e il suo valletto dal nome " I Jeeves ". Edizione che, oltre ad essere piacevole nel formato, ha il pregio di non essere troppo costosa.
Advertisements

Informazioni su SuperEgoVsMe

Una rampante partenopea di belle speranze. Sono una bloggheressa esaltata ed esaltante (?!), anche se ondivaga più di uno tsunami, che ricordo per tranquillità e piacevolezza. Cultrice del buono e del bello e della pazzia, perché si sa, similes cum similibus congregantur, riferendomi all'ultimo lemma. Wannabe critico enogastronomico e, pertanto, cagapalle mostruosa a tavola. Sono l'incubo di ogni maitre che crede che il Cordon Bleu sia solo un prodotto Findus. Innamorata pazza di un uomo magnifico. Perennemente in lotta vs personalità borderline. Proprio ora che sono venuta a capo della mia. Suprematizzante, as u'll see. Volevo essere una blogstar, poi sono stata folgorata sulla via di Montecarlo da un certo Pocacola ed ho capito di dover essere una SuperFigaMegaGiga (trademark). Il prossimo passo che mi divide dalla conquista del mondo è diventare una twit-star. Seguimi e likami ovunque: mi troverai qui e lì nel magma del web. Sono riconoscibilissima: le mie cazzate hanno il marchio di fabbrica.
Questa voce è stata pubblicata in oggi ho letto. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...