Having the time of your life…

"Mamma mia! " è decisamente un film girlie, o forse al massimo un film anche per uomini molto romantici.
Ma no che dico, è proprio un film girlie, perché certe dinamiche perverse che s’innescano tra madre e figlia, solo una ragazza può coglierle, o al massimo sua madre.
Soprattutto perché in questo musical il rapporto madre-figlia, anzi madre-figlia unica e il suo cortocircuito (solo momentaneo, solo passeggero) non è che un sottotesto, sottolineato apertamente esclusivamente in una scena. Per di più viene poi catarticamente risolto forse due scene dopo con un ritorno alla ragazza-bambina , regressione che  poi è l’unica strada per arrivare ad essere ragazza-donna: una versione meno cruenta dell’uccisione rituale del genitore di freudiana memoria, in salsa statunitense e col sottofondo della musica degli Abba.

Detto ciò " Mamma mia! " è altro, tutt’altro.
Prendete forse la più grande attrice vivente, Meryl Streep (una che se solo ci vogliamo guardare indietro negli ultimi cinque anni ha inanellato: "Il diavolo veste Prada " che grazie alla sua interpretazione resterà un film stimolante anche quando " Vogue " e il suo mondo non saranno più comprensibili dallo spettatore del film, " Radio America " di Robert Altman e " The Manchurian Candidate " di Demme; tacendo di tutto quello che ha fatto prima) e datele una macchina costruita a perfezione dalla produzione di Tom Hanks e Rita Wilson, gente che non si muove propriamente a caso, mettetici il kitsch più kitsch del kitsch (ambientazione in un’isola greca stereotipata alla americana, la musica degli Abba, gruppo che, come dire, non andava di fioretto, reminiscenze anni settanta tra "figlideifiorismo" e discomusic, cornici entrambe lievemente ridondanti) e shakerate il tutto con dei comprimari che vanno da una sempre efficace Julie Walters (già insegnante di Billy Eliot nonché mamma di Ron Weasly), qui semplicemente divina, a un dolce e affascinante Pierce Brosnan (che magari io avrei doppiato, nun se po’ sentì) e a uno spiritoso Colin Firth.
Il risultato di questo cocktail poteva essere uno solo: il sublime, nel senso più classico del termine.
Perché " Mamma mia! " è così: è uno di quei milkshake americani stracolmi di tutto, una bomba calorica, se ci pensate anche un po’ disgustosa ma incredibilmente buona da far girar la testa e far dimenticare che ti si ricompatterà tutta sulle culotte de cheval.
Considerate però che su questa bomba ad orologeria per la cellulite c’abbia messo le mani Carlo Petrini e che invece delle nocciole da pochi cent abbia usato noci Macadamia.
Ecco Meryl Streep che canta (benissimo), balla, si diverte come un’ossessa e recita da Dio è l’ingrediente Slow Food del musical dell’anno.
Annunci

Informazioni su SuperEgoVsMe

Una rampante partenopea di belle speranze. Sono una bloggheressa esaltata ed esaltante (?!), anche se ondivaga più di uno tsunami, che ricordo per tranquillità e piacevolezza. Cultrice del buono e del bello e della pazzia, perché si sa, similes cum similibus congregantur, riferendomi all'ultimo lemma. Wannabe critico enogastronomico e, pertanto, cagapalle mostruosa a tavola. Sono l'incubo di ogni maitre che crede che il Cordon Bleu sia solo un prodotto Findus. Innamorata pazza di un uomo magnifico. Perennemente in lotta vs personalità borderline. Proprio ora che sono venuta a capo della mia. Suprematizzante, as u'll see. Volevo essere una blogstar, poi sono stata folgorata sulla via di Montecarlo da un certo Pocacola ed ho capito di dover essere una SuperFigaMegaGiga (trademark). Il prossimo passo che mi divide dalla conquista del mondo è diventare una twit-star. Seguimi e likami ovunque: mi troverai qui e lì nel magma del web. Sono riconoscibilissima: le mie cazzate hanno il marchio di fabbrica.
Questa voce è stata pubblicata in cinefilia. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...