Montalbano sono!

Stasera sulla Rai ricomincia la fiction basata sui gialli di Camilleri.
Noto con grande disappunto che il protagonista è ancora Luca Zingaretti.
"Che te frega?" direte voi… effettivamente niente ma se fossi stato in lui dopo un incontro del genere…

Qualche anno fa.
Luogo: toilette di "Cocoloco", probabilmente il mio ristorante preferito (lo consiglio vivamente a chiunque passi per Napoli; spero di ritornarci al più presto per poterne fare una "scheda tecnica") che si trova a p.zzetta Rodinò.
Mi trovavo lì con SuperMog e le Tre Dita per festeggiare il mio onomastico: ora i festeggiamenti per le ricorrenze che mi riguardano (compleanni e onomastici, above all ma anche la festa della superscazzola, l’anniversario dei primi colpi di sole, la ricorrenza del primo articolo pubblicato, l’acquisto della prima borsa di Cloè da 1000 euro, sono considerabili occasioni di lauti festeggiamenti) sono momenti in cui la mia esaltazione raggiunge le stelle. E se vogliamo , pubblicamente, è di rado alle stalle.
Quindi già ero allegra di mio; con i due super eroi, Mog e 3dita già eravamo ebbri di divertimento perché commentavamo salacemente non ricordo più quale assurda circostanza, e la seconda boccia di vino (Beyond the clouds di Elena Walch, I adore!, se non sbaglio) stava dolcemente morendo quando io, felina, mi alzo scusandomi per eclissarmi in bagno (c’ho dei reni portentosi, io!).

Quando entro nel bagno, guardo incuriosita l’uomo che era nell’antistanza, tra l’altro particolarmente angusta e ciò rende tutta la scena ancora più surreale. Nel passargli oltre mi sovviene che sia un attore, per l’appunto quello che fa Montalbano. Lo guardo e sbattendo le mie lunghe ciglia, scuotendo il capo allora morbidamente castano e facendo frusciare il mio bellissimo e molto seducente abito, gli faccio:
"Ma lei è quell’attore ,vero?"
Il poverino ab initio fa una faccia del tipo "Oddio fan pure nel cesso, pensa te": povero caro proprio non sapeva con chi aveva a che fare.
Non attendendo sue congrue risposte lo incalzo: "Sì, sì lei è quello lì che fa Montalbano. Ora il suo nome non mi sovviene proprio. Ma non ha importanza.- iniziano timidi sorrisi del miserrimo Zingaretti- Guardi io l’apprezzo molto come attore, per quel che può valere, ma le dico che lei sbaglia. Sbaglia gravemente.- perplessità crescente nel volto dell’infelice, che va detto è molto carino live anche se non troppo alto- Sbaglia perchè lei è davvero un bravo attore, ho visto il suo ultimo film di Roberto Faenza, davvero una bella prova. E non le  fa gioco, no, no! , legarsi ad un personaggio televisivo così stereotipato. Ho letto che sta ripensando di girarne altre di fiction e io sommessamente le dico: non lo faccia! Così si svaluta., per carità non è una brutta fiction ma ora basta, rischia di restare legato troppo al personaggio, che io poi non amo affatto , di Camilleri preferisco tutt’altra produzione…. Vabbè, comunque poi faccia, ovviamente, quello che ritiene più opportuno. Senta a proposito, ma a che punto della cena è, deve ancora ordinare?"
Il poverino a stento si accorge che gli ho posto una domanda, stremato dal fiume di parole, poi tempo quindici secondi si rià e fa: "Ehm, no effettivamente ho quasi finito…"
"Ah, peccato, avrei avuto delle belle dritte da darle…" rispondo io, sorridendo tra il benvolo e il seduttivo.
"Ma mi dica lo stesso." fa lui, ormai in mia completa balia, o più probabilmente per tenermi calma, temendo che potessi cacciare un bazooka da sotto la gonna e farlo fuori.
"Eh no!- sbarazzina e repentina- Ormai sarebbe inutile. Bene a la prochaine." Gli porgo aristoscraticamente la mano a ciò che me la baci, cosa che lui elegantemente fa (anche se eh,eh, Montalbano: io sono una signorina!) e faccio la mia uscita di scena, gloriosa e divina…                                                                                              ENTRANDO NEL CESSO!
Capite quanta amarezza nell’apprendere che i miei saggi consigli siano stati disattesi… però un risultato è di certo conseguito: con tutta la Ranieri, Zingaretti prima di rimettere piede a Napoli e andare da Cocoloco, ci penserà bene!

Advertisements

Informazioni su SuperEgoVsMe

Una rampante partenopea di belle speranze. Sono una bloggheressa esaltata ed esaltante (?!), anche se ondivaga più di uno tsunami, che ricordo per tranquillità e piacevolezza. Cultrice del buono e del bello e della pazzia, perché si sa, similes cum similibus congregantur, riferendomi all'ultimo lemma. Wannabe critico enogastronomico e, pertanto, cagapalle mostruosa a tavola. Sono l'incubo di ogni maitre che crede che il Cordon Bleu sia solo un prodotto Findus. Innamorata pazza di un uomo magnifico. Perennemente in lotta vs personalità borderline. Proprio ora che sono venuta a capo della mia. Suprematizzante, as u'll see. Volevo essere una blogstar, poi sono stata folgorata sulla via di Montecarlo da un certo Pocacola ed ho capito di dover essere una SuperFigaMegaGiga (trademark). Il prossimo passo che mi divide dalla conquista del mondo è diventare una twit-star. Seguimi e likami ovunque: mi troverai qui e lì nel magma del web. Sono riconoscibilissima: le mie cazzate hanno il marchio di fabbrica.
Questa voce è stata pubblicata in 3dita, essere bionda, supermog. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Montalbano sono!

  1. madibacisaziami ha detto:

    oddio ma sei pestifera forte!
    beh concordo,Zingaretti è sexi e fino bravo come attore e perde molto in quella fiction che per altro non seguo proprio perchè ritengo che non sia valido nè il cast nè la produzione…
    ps:si nota che sei donna del foro…
    🙂

  2. superegovsme ha detto:

    Hai visto?! Cmq ammetto che tra le mie mille performances ai limiti dell’incredibile questa la porto particolarmente nel cuore… la faccia del poveretto era ineffabile! Veramente avrà pensato di star rischiando la vita..

  3. anonimo ha detto:

    un’uscita di scena così è da oscar.
    (comunque io lo trovo eroticissimo, già che c’eri e lo spazio era angusto, non potevi approfittare dello stordimento da parole e baciarlo?)

  4. superegovsme ha detto:

    Effettivamente… però sai, pensavo che, da casta, la mia critica cinematografica sarebbe stata più attendibile e invece… eh no, Zingaretti non ci siamo, co sto Montalbano mi ti svilisci! Cmq, sì, altro che giurisprudenza, mi sarei dovuta dare al metodo Stanislavskij!

  5. anonimo ha detto:

    …chissà se Montalbano avrà dato la colpa al vino?
    😉
    Peppe

  6. superegovsme ha detto:

    Credo più che altro agli psicofarmaci!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...