Marco ti amo ma…

Marcolì (Travaglio) lo sai, per te muoio però…
Quel Corrado Formigli lì… ne vogliamo parlare?!
Il suo viaggio negli USA a ridosso delle elezioni è stato magnifico.  
Il ragazzo ha tutto, colpo d’occhio, sensibilità senza retorica, capacità di organizzazione (Michele Santoro gli rotto tutto l’ordine degli interventi e lui, preciso), grandissima efficacia di linguaggio sia visivo sia giornalistico e poi… beh è napoletano.
Due cose porto nel cuore di tutto il suo significativo viaggio negli Stati Uniti: la casa dove degli afroamericani a rischio di scopertura dei pagamenti dei mutui subprime si incontrano per fare musica e poi, all’opposto, l’intervista a quello squallidissimo individuo, presidente di un gruppo (pare anche piuttosto "quotato") per la supremazia della "razza ariana".
Uno che seduto dietro ad un banchetto con una bandiera con la svastica è riuscito a dire in cinque minuti che l’Olocausto non c’è stato, che magari ci fosse stato, che i "negri" dovrebbero avere scuole proprie (umh, mi ricorda qualcosa), che i suoi figli (10 per la cronaca) non sposeranno mai una persona di colore perché già a tre anni le loro menti sono plasmate dai "valori" dei loro genitori, che Barack Obama sarà ucciso e da un cecchino, "perché la nostra razza sa sparare".
Ho iniziato a ringhiare allo schermo.
Annunci

Informazioni su SuperEgoVsMe

Una rampante partenopea di belle speranze. Sono una bloggheressa esaltata ed esaltante (?!), anche se ondivaga più di uno tsunami, che ricordo per tranquillità e piacevolezza. Cultrice del buono e del bello e della pazzia, perché si sa, similes cum similibus congregantur, riferendomi all'ultimo lemma. Wannabe critico enogastronomico e, pertanto, cagapalle mostruosa a tavola. Sono l'incubo di ogni maitre che crede che il Cordon Bleu sia solo un prodotto Findus. Innamorata pazza di un uomo magnifico. Perennemente in lotta vs personalità borderline. Proprio ora che sono venuta a capo della mia. Suprematizzante, as u'll see. Volevo essere una blogstar, poi sono stata folgorata sulla via di Montecarlo da un certo Pocacola ed ho capito di dover essere una SuperFigaMegaGiga (trademark). Il prossimo passo che mi divide dalla conquista del mondo è diventare una twit-star. Seguimi e likami ovunque: mi troverai qui e lì nel magma del web. Sono riconoscibilissima: le mie cazzate hanno il marchio di fabbrica.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Marco ti amo ma…

  1. domanismetto1 ha detto:

    ho visto anchio lo squallidissimo personaggio…
    diceva le stesse cose chi dice Ahmadinejad
    un tipo che piace tantissimo ai nostri compagni
    santoro compreso

  2. superegovsme ha detto:

    Non ricordo affermazioni di Santoro sul punto ma può essere benissimo una mia lacuna; e poi non è che io condivida tutto quello che dice Michele Santoro, semplicemente credo che faccia la migliore trasmissione di informazione in Italia insieme a Report e al bellissimo Primo Piano, soppresso per dare spazio ad una Dandini che con quel format per tre giorni a settimana non regge troppo.

  3. Isdenora ha detto:

    Infatti hanno usato l’ espressione giusta: delirante.

    Io la soddisfazione di sentirsi ascoltato con tanto di intervistatore neanche l’ avrei data a quel mostro.

  4. superegovsme ha detto:

    @Isde:Ti giuro mi sono innervosita troppo, l’idea che una persona del genere possa avere seguito mi fa rabbrividire!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...