Questa cosa mi puzza!

C’è un disegno di legge, il numero 1269, che, già proposto sotto il governo Prodi, è ora stato di nuovo presentato da un membro del PD, Franco Levi.
Questo disegno di legge è stato dalla stampa subito chiamato "ammazzablogger".
Perché? Perché, secondo delle interpretazioni non univoche e ancora discordanti tra chi si è affacciato alla sua lettura (io stessa ne ho letto il testo e ho della perplessità sulla definizione di "prodotto editoriale" e in fin dei conti una laurea in giurisprudenza in tasca ce l’ho), questo disegno porterrebbe all’iscrizione obbligatoria di tutti i blog in un apposito registro (ROC, il registro operatori di comunicazione) che equiparerebbe il blogger, sotto tutti gli effetti, civili e penali, al direttore di qualsiasi testata giornalistica.
L’interpretazione più favorevole afferma che in realtà i blog sarebbero esclusi da tale obbligo, ove non abbiano carattere imprenditoriale, ossia non vendano prodotti, non abbiano banner pubblicitari al loro interno e non abbiano organizzazioni di tipo redazionale.
Ma comunque tanto non rileva, perché se pur così fosse, i blog di informazione, come ad esempio quello di Beppe Grillo, correrebbero il rischio di continue cause per quanto pubblicato.
C’era bisogno di una legge così in Italia, tra le tante che servono al Paese?
E anche tra quelle necessarissime per normare la rete, bisognava andare ad incidere proprio sulla libertà di espressione?
Per maggiori info:
www.beppegrillo.it 
www.akille.net
leggete Akille nel post del 13 novembre, ascoltate il suo intervento su Radio Capital: sono meno di 5 minuti utili a chiarire la questione.
 Seguite i link suggeriti da lui e Beppe.

Informazioni su SuperEgoVsMe

Una rampante partenopea di belle speranze. Sono una bloggheressa esaltata ed esaltante (?!), anche se ondivaga più di uno tsunami, che ricordo per tranquillità e piacevolezza. Cultrice del buono e del bello e della pazzia, perché si sa, similes cum similibus congregantur, riferendomi all'ultimo lemma. Wannabe critico enogastronomico e, pertanto, cagapalle mostruosa a tavola. Sono l'incubo di ogni maitre che crede che il Cordon Bleu sia solo un prodotto Findus. Innamorata pazza di un uomo magnifico. Perennemente in lotta vs personalità borderline. Proprio ora che sono venuta a capo della mia. Suprematizzante, as u'll see. Volevo essere una blogstar, poi sono stata folgorata sulla via di Montecarlo da un certo Pocacola ed ho capito di dover essere una SuperFigaMegaGiga (trademark). Il prossimo passo che mi divide dalla conquista del mondo è diventare una twit-star. Seguimi e likami ovunque: mi troverai qui e lì nel magma del web. Sono riconoscibilissima: le mie cazzate hanno il marchio di fabbrica.
Questa voce è stata pubblicata in ho detto la mia su. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Questa cosa mi puzza!

  1. LunaViolante ha detto:

    Che ingiustizia! Ne parlo anch’io sul mio blog.. ci mancava anche questa.. se Grillo si registra avranno da ridire su ogni cosa..

  2. superegovsme ha detto:

    Infatti l’importante è parlarne, la rete deve sapere. Io sto pensando anche di appoggiare la proposta di Grillo, la Freeblogger. tu che ne pensi?
    Cmq non mi piace troppo come ha trattato la cosa Beppe il 12 novembre: troppo allarmistico e poco descrittivo. Oggi già è stato meglio, anche se i link esplicativi li aveva messi, non credo che il sensazionalismo giovi alla nostra causa.

  3. LunaViolante ha detto:

    Io la sto già appoggiando, mi sembra una causa giusta per chiunque abbia a cuore la libertà di espressione. Comunque i semplici blog non rischiano niente. L’articolo 8 della legge dice che “Sono esclusi dall’obbligo dell’iscrizione nel Registro degli operatori di comunicazione i soggetti che accedono alla rete internet o che operano sulla stessa in forme o con prodotti, quali i siti personali o a uso collettivo, che non costituiscono il frutto di un’organizzazione imprenditoriale del lavoro”. Bisognerà al limite togliere solo i banners e gli Adsense di Google. Ma non è questo che mi fa incavolare, è il fatto che i giornalisti che si iscriveranno al ROC saranno limitati nella loro libertà di espressione e di stampa. Te lo immagini Grillo quante denunce si prenderebbe !! Se vai sul sito della camera.it puoi scaricarti direttamente la proposta di legge.

  4. superegovsme ha detto:

    Sì dopo aver letto il tuo commento da me sono andata sul tuo di blog e ho visto che la appoggi. io pensavo più banalmente di mandare la mia foto con il cartello come chiedeva Beppe sul suo sito. Cmq che aria che tira.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...