Lieti conversari

Ritorno sul luogo del delitto, il Consiglio del (Dis)Ordine degli Avvocati, per ritirare un simpatico certificato che mi renderà possibile partecipare ai quei tre giorni di wellness che mi attendono a metà dicembre.
In fila vengo scavalcata da una simpatica che mi sorride: "Tanto io devo solo chiedere un modulo", non perché io invece ero in fila per far due chiacchiere con lo sportellista, eh?!
Poi mi giro e noto il fratello minore di un mio pseudo entertainer del passato (storiella, inutile dire, demenziale) che deve a sua volta sostenere l’esame.
Ego:"Oi carissimo, come va?"
Ex pseudocognato che voleva essere pseudofidanzato: "Tutto bene, te?"
Ego: "Bene, carissimo. Ma dimmi piuttosto, anche tu fai la singolare prova? E soprattutto cosa e quanto posso copiare da te?"- avvicinandomi provocante…
Ex pseudocognato: "No, ma guarda, io, veramente preparo tutt’altro… quindi…"
Ego: "L’ho sempre detto io che né tu né tuo fratello potevate essere utili alla mia causa!"

Sgomento negli astanti.
…ma mai incolmabile quanto il mio, che sale sale e POI fa male!

Informazioni su SuperEgoVsMe

Una rampante partenopea di belle speranze. Sono una bloggheressa esaltata ed esaltante (?!), anche se ondivaga più di uno tsunami, che ricordo per tranquillità e piacevolezza. Cultrice del buono e del bello e della pazzia, perché si sa, similes cum similibus congregantur, riferendomi all'ultimo lemma. Wannabe critico enogastronomico e, pertanto, cagapalle mostruosa a tavola. Sono l'incubo di ogni maitre che crede che il Cordon Bleu sia solo un prodotto Findus. Innamorata pazza di un uomo magnifico. Perennemente in lotta vs personalità borderline. Proprio ora che sono venuta a capo della mia. Suprematizzante, as u'll see. Volevo essere una blogstar, poi sono stata folgorata sulla via di Montecarlo da un certo Pocacola ed ho capito di dover essere una SuperFigaMegaGiga (trademark). Il prossimo passo che mi divide dalla conquista del mondo è diventare una twit-star. Seguimi e likami ovunque: mi troverai qui e lì nel magma del web. Sono riconoscibilissima: le mie cazzate hanno il marchio di fabbrica.
Questa voce è stata pubblicata in essere bionda, ex e altri criminali. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Lieti conversari

  1. ginoelalfetta ha detto:

    dimmi un po’ , è almeno scappato come il ragazzino alla Fnac davanti a Pleo o è rimasto lì come un merluzzo, a bocca aperta boccheggiante?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...