Il virgulto cantante.

Occhi marroni epressivi sebbene un po’ distratti sometimes, capelli castani lunghetti, naso graziosissimo, altezza (oltre un 1.85 direi dal torcicollo che mi è venuto) mezza bellezza, mani grandi, grandi mani, mani senza fine (piuttosto belle devi dire ancorché inquietanti: una mano di quelle, un’Ego intera con tutti gli stivali sopra al ginocchio), fisico presente (lui dice che si è appesantito ma ictu oculi direi "tutta salute").

Ego: "Ussignùr ma che capoccia enorme che hai per esser del tutto vuota!"
Virgulto Cantante: " … "

Ma è la sua risposta standard.
Non è uno di troppe parole, il che rende le nostre conversazioni piuttosto esilaranti… ma del resto quale mia conversazione non lo è?

… però, non so, così, intuitivamente, mi da l’idea di esser piuttosto proporzionato…

Comunque tra un silenzio e l’altro c’è stato un interessante question time: esegesi di Viva la Vida.
In particolare i canditati si sono soffermati sul verso
"Never a honest word, that was when I rule the world".
Precisamente cosa significa secondo voi?
La risposta per me ha un peso, eh…
Sappiatelo.
Chi non conoscesse la canzone, ne legga bene il testo e l’ascolti con attenzione prima di rispondere.
Il Cantante (presente anche in un post precedente diavolo d’un fb) ha dato un’interpretazione divergente dalla mia, ma il senso della canzone per me un po’ l’ha colto, anche se trasmigrandolo in una dimensione ancora più elevata di quanto già non faccia io…
Cmq non vorrei influenzare i testi.
Venghino signori, venghino, interpretino liberamente le canzoni dei ColdPlay (che mutatis mutandis me fa molto Caos Calmo, lì erano i RadioHead a "parlare").

Sì sì Cazzarò mo me metto a scrive’, ne timeas!

Annunci

Informazioni su SuperEgoVsMe

Una rampante partenopea di belle speranze. Sono una bloggheressa esaltata ed esaltante (?!), anche se ondivaga più di uno tsunami, che ricordo per tranquillità e piacevolezza. Cultrice del buono e del bello e della pazzia, perché si sa, similes cum similibus congregantur, riferendomi all'ultimo lemma. Wannabe critico enogastronomico e, pertanto, cagapalle mostruosa a tavola. Sono l'incubo di ogni maitre che crede che il Cordon Bleu sia solo un prodotto Findus. Innamorata pazza di un uomo magnifico. Perennemente in lotta vs personalità borderline. Proprio ora che sono venuta a capo della mia. Suprematizzante, as u'll see. Volevo essere una blogstar, poi sono stata folgorata sulla via di Montecarlo da un certo Pocacola ed ho capito di dover essere una SuperFigaMegaGiga (trademark). Il prossimo passo che mi divide dalla conquista del mondo è diventare una twit-star. Seguimi e likami ovunque: mi troverai qui e lì nel magma del web. Sono riconoscibilissima: le mie cazzate hanno il marchio di fabbrica.
Questa voce è stata pubblicata in essere bionda, ex e altri criminali. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...