Hallo Spank ti sento giù, non ti lascio mai più (minaccia velata ma neanche tanto!)

Bellamore Bellamore non mi lasciare,
Bellamore Bellamore non mi dimenticare.
Rosa di Primavera, isola in mezzo al mare,
lampada nella sera, Stella Polare.
Bellamore Bellamore, fatti guardare,
nella luna e nel sole fatti guardare.
Briciola sulla neve, lucciola nel bicchiere,
Bellamore Bellamore, fatti vedere.
E vieniti a sedere, vieniti a riposare,
su questa poltroncina a forma di fiore.
Questa notte che viene non darà dolore,
questa notte passerà, senza farti del male.
Questa notte passerà, o la faremo passare.

Bellamore Bellamore, non te ne andare.
Tu che conosci le lacrime e le sai consolare. (se no questo lo so fare io, indubbiamente.)
Bellamore Bellamore non mi lasciare,
tu che non credi ai miracoli ma li sai fare.
Bellamore Bellamore fatti cantare,
nella pioggia e nel vento, fatti cantare.
Paradiso e veleno, zucchero e sale,
Bellamore Bellamore, fatti consumare.
E vieniti a coprire, vieniti a riscaldare,
su questa poltroncina a forma di fiore.

Questo tempo che viene non darà dolore,

questo tempo passerà, senza farci del male.
Questo tempo passerà o lo faremo passare.

Sì, sono incredibilmente ottimista, laddove è all’avverbio che fa la differenza.

Annunci

Informazioni su SuperEgoVsMe

Una rampante partenopea di belle speranze. Sono una bloggheressa esaltata ed esaltante (?!), anche se ondivaga più di uno tsunami, che ricordo per tranquillità e piacevolezza. Cultrice del buono e del bello e della pazzia, perché si sa, similes cum similibus congregantur, riferendomi all'ultimo lemma. Wannabe critico enogastronomico e, pertanto, cagapalle mostruosa a tavola. Sono l'incubo di ogni maitre che crede che il Cordon Bleu sia solo un prodotto Findus. Innamorata pazza di un uomo magnifico. Perennemente in lotta vs personalità borderline. Proprio ora che sono venuta a capo della mia. Suprematizzante, as u'll see. Volevo essere una blogstar, poi sono stata folgorata sulla via di Montecarlo da un certo Pocacola ed ho capito di dover essere una SuperFigaMegaGiga (trademark). Il prossimo passo che mi divide dalla conquista del mondo è diventare una twit-star. Seguimi e likami ovunque: mi troverai qui e lì nel magma del web. Sono riconoscibilissima: le mie cazzate hanno il marchio di fabbrica.
Questa voce è stata pubblicata in essere bionda. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Hallo Spank ti sento giù, non ti lascio mai più (minaccia velata ma neanche tanto!)

  1. cazzilla ha detto:

    ahhahah viva hello spank!!!

  2. superegovsme ha detto:

    Era dolcissimo vero?
    Però lo Spank de quo beh… come dire, altro che un tenero cagnolone!

  3. Isdenora ha detto:

    ma che!!!Quello era furbo, voleva fa’ cosacce co Iaia!!!

    ..e quella rincoglionita che non s’ accorgeva de niente!

    Valle a vede’ mo’ le ragazzine d’ oggi! A Spank se lo magnano a colazione!

    Ah! Gli uomini di una volta!

    (MODE: IsdeDirimpettaiaBisbetica /OFF)

  4. superegovsme ha detto:

    Effettivamente era un tantinello “arrapengi” Spank…
    E sì, adesso un’ipotetica Iaia chiamerebbe anche il procione Rascal, per rendere più movimentato il menage…
    ma insisto lo Spank a cui facevo riferimento io, beh ha decisamente un altro appeal e un altro apparire.

  5. Isdenora ha detto:

    spero solo sia più alto di quel nanerottolo pulcioso!

  6. superegovsme ha detto:

    mmm è alto sì…
    quanto alle pulci chissà…
    ahahahahahahahah!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...