I Primi.

"I Primi" è uno dei più piacevoli ristoranti della città.
Ad un ambiente accogliente di ispirazione marinara fa riscontro una cucina più che notevole, vocata, con grande intelligenza, ai prodotti del mare e ad una attenta ricerca delle materie prime, con un occhio alla tradizione e uno alla sperimentazione.
Da ultimo la cantina, da sempre curata, si è impreziosita della mano muliebre della "gestora" che da appassionata di vini e studiosa (ha raggiunto il terzo livello del corso di sommelier e ancora prosegue nello studio enoico) ha  intuizioni particolarmente felici nello scegliere etichette anche un po’ off, di nicchia, ma soprendentemente significative.
La sala è gestita appunto da questa signora e normalmente dal proprietario che però l’ultima volta non ho visto.
All’esuberanza di lui, simpatico e guasconesco trascinatore, fa da contrappunto il dolce essre essenziale della signora che propone i piatti e i vini con consigli e suggestioni non impositive, né invadenti.
A "I Primi" sono stata in numerose occasioni e ho potuto sempre apprezzare una costante qualità nella cucina, esente da giornate no, quelle che, purtroppo, spesso capitano anche nei ristoranti più blasonati della città.
"I primi", invece, presenta un buon livello che ho sempre trovato confermato in ognuna delle dieci o più volte in cui mi ci sono recata nel corso dell’ultimo anno.
A tanto fanno fede anche le minime variazioni del menu: gli spaghetti ai ricci di mare (davvero notevoli per me che sul punto sono molto esigente) non sono  sempre disponibili, i pesci sono spesso differenti, a seconda del pescato del giorno, le ricette trovano aggiustamenti in base  ai migliori ortaggi trovati al mercato.
Anche l’offerta di bufala cambia, talvolta ci sono delle deliziose treccine, talatra delle piccole mozzarelle da trecento grammi circa, altre volte ancora, quella fresca viene  apertamente sconsigliata e viene proposta impanata e fritta (volte rare ahimé, perché è davvero un’esperienza culinaria, un’estasi culinaria, per dirla con Muriel, davvero da provare).
L’altra sera, sedute in tre, abbiam preso, dopo il prosecchino di benvenuto sul quale, onestamente ci si potrebbe perfezionare, una mini treccia di mozzarella, significativa; dei gamberi freschissimi appena appena fritti, eccellenti; dei polpetti fritti che sono, secondo me, il punto di forza dell’intero ristorante; un’insalata di polpo e sedano molto fresca; dei totani al sugo con piselli che onestamente non particolarmente gradito.
Sull’antipasto abbiamo bevuto un Lagrein Rosè di una cantina a me sconosciuta ma davvero da scoprire: Ritterhof. Il suo Lagrein vinificato in rosè era molto profumato, piacevolmente equilibrato e lievemente astringente. Io ne avevo bevuti altri, più commerciali, ma questo mi ha davvero sedotta.
Abbiamo poi continuato con una linguina ai ricci, con delle mezze maniche con zucca, pecorino e seppie, e con degli eccellenti spaghetti alla chitarra con mitili, peperoncini verdi e gamberi: davvero poetici! E io amo poco i peperoncini verdi.
Sui primi la signora ci ha consigliato una Schiava Gentile di St Michel Appian, un rosso molto lieve in un appropriato proseguimento organolettico con il vino bevuto sull’antipasto, ancorché poco significativo in sé e per sé.
Per quello che riguarda il dolce abbiamo scelto dei mini babà alla cioccolata e una torta di ricotta all’arancia: particolare la seconda, innocui i primi.
Un po’ carente la scelta della frutta ma del resto quale ristorante ne ha di valide?
Il rapporto qualità-prezzo è davvero convincente: in tre con due bottiglie di vino di fascia media, erano entrambi intorno a 15 euro, abbiamo pagato poco più che 130 euro.
Gentilissima la signora che ha affidato nelle mie calde mani una bottiglia, se non erro, son passati un po’ di giorni, di passito.
"I Primi" via Mergellina 1, 80122 Napoli (telefono 0817616108).
Voto: 8 ma proprio pieno pieno. Io lo consiglio vivamente.
Annunci

Informazioni su SuperEgoVsMe

Una rampante partenopea di belle speranze. Sono una bloggheressa esaltata ed esaltante (?!), anche se ondivaga più di uno tsunami, che ricordo per tranquillità e piacevolezza. Cultrice del buono e del bello e della pazzia, perché si sa, similes cum similibus congregantur, riferendomi all'ultimo lemma. Wannabe critico enogastronomico e, pertanto, cagapalle mostruosa a tavola. Sono l'incubo di ogni maitre che crede che il Cordon Bleu sia solo un prodotto Findus. Innamorata pazza di un uomo magnifico. Perennemente in lotta vs personalità borderline. Proprio ora che sono venuta a capo della mia. Suprematizzante, as u'll see. Volevo essere una blogstar, poi sono stata folgorata sulla via di Montecarlo da un certo Pocacola ed ho capito di dover essere una SuperFigaMegaGiga (trademark). Il prossimo passo che mi divide dalla conquista del mondo è diventare una twit-star. Seguimi e likami ovunque: mi troverai qui e lì nel magma del web. Sono riconoscibilissima: le mie cazzate hanno il marchio di fabbrica.
Questa voce è stata pubblicata in le gourmand. Contrassegna il permalink.

12 risposte a I Primi.

  1. mConn ha detto:

    Tesorerrima e fine gourmand, la devi proprio smettere di farmi venire fame nelle ore più impensate!
    Un po’ di linea la vorrei ancora conservare…

    Appena capito dalle tue parti mi stampo la “Guida Ego-Eno-gastronomica” per scegliere dove mangiare.

  2. mConn ha detto:

    Tesorerrima e fine gourmand, la devi proprio smettere di farmi venire fame nelle ore più impensate!
    Un po’ di linea la vorrei ancora conservare…

    Appena capito dalle tue parti mi stampo la “Guida Ego-Eno-gastronomica” per scegliere dove mangiare.

  3. superegovsme ha detto:

    Eh eh… spero rimarrai soddisfatto.
    Altrimenti ti rimborserò.
    Cmq la guida Eno.eGo.gastronomica è mitica.

  4. superegovsme ha detto:

    Eh eh… spero rimarrai soddisfatto.
    Altrimenti ti rimborserò.
    Cmq la guida Eno.eGo.gastronomica è mitica.

  5. anonimo ha detto:

    ma la matriciana la sanno fare?
    e la carbonara?

  6. anonimo ha detto:

    ma la matriciana la sanno fare?
    e la carbonara?

  7. superegovsme ha detto:

    Non credo, però fanno un’ottima genovese con il polpo!

  8. superegovsme ha detto:

    Non credo, però fanno un’ottima genovese con il polpo!

  9. Isdenora ha detto:

    Che carino l’ angolino le gourmand!

    Buon inizio settimana LaL

  10. Isdenora ha detto:

    Che carino l’ angolino le gourmand!

    Buon inizio settimana LaL

  11. superegovsme ha detto:

    Grazie Isduccia: so tutti i posti dove dovremo andare quando scenderai!
    Buon inizio anche a te.

  12. superegovsme ha detto:

    Grazie Isduccia: so tutti i posti dove dovremo andare quando scenderai!
    Buon inizio anche a te.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...