Grandissimo!

Eugenio Scalfari, fondatore del quotidiano "La Repubblica" – ospite ieri da Mario Adinolfi su Red TV – ha dichiarato, rispondendo alla domanda su cosa pensasse del ministro Bondi, il quale nei giorni scorsi aveva dichiarato che "La Repubblica" è un pericolo per la democrazia italiana:
"Che cosa penso del ministro Bondi, al quale potremmo aggiungere il capogruppo Gasparri? Sa è come la grandine. Ad uno che si trova sotto la grandine, dici "cosa pensi della grandine?" E cosa devo pensare: è un castigo di Dio… (omissis) Sa è gente che se non fosse stata miracolata insieme al miracolatore, non lo so, che farebbe? Modesti mestieri." 

Scovato via Marco De Amicis.
Annunci

Informazioni su SuperEgoVsMe

Una rampante partenopea di belle speranze. Sono una bloggheressa esaltata ed esaltante (?!), anche se ondivaga più di uno tsunami, che ricordo per tranquillità e piacevolezza. Cultrice del buono e del bello e della pazzia, perché si sa, similes cum similibus congregantur, riferendomi all'ultimo lemma. Wannabe critico enogastronomico e, pertanto, cagapalle mostruosa a tavola. Sono l'incubo di ogni maitre che crede che il Cordon Bleu sia solo un prodotto Findus. Innamorata pazza di un uomo magnifico. Perennemente in lotta vs personalità borderline. Proprio ora che sono venuta a capo della mia. Suprematizzante, as u'll see. Volevo essere una blogstar, poi sono stata folgorata sulla via di Montecarlo da un certo Pocacola ed ho capito di dover essere una SuperFigaMegaGiga (trademark). Il prossimo passo che mi divide dalla conquista del mondo è diventare una twit-star. Seguimi e likami ovunque: mi troverai qui e lì nel magma del web. Sono riconoscibilissima: le mie cazzate hanno il marchio di fabbrica.
Questa voce è stata pubblicata in ho detto la mia su. Contrassegna il permalink.

33 risposte a Grandissimo!

  1. Postmoderno ha detto:

    Con tutto che la grandine non militava nel Pci per poi riciclarsi forzista. Per dire.

  2. Postmoderno ha detto:

    Con tutto che la grandine non militava nel Pci per poi riciclarsi forzista. Per dire.

  3. superegovsme ha detto:

    @Gemisto: ti pare?! grande Eugenio!!!
    @Postmoderno: questa è ancora meglio, direi!!!

  4. superegovsme ha detto:

    @Gemisto: ti pare?! grande Eugenio!!!
    @Postmoderno: questa è ancora meglio, direi!!!

  5. mircomirco ha detto:

    Ho chiamato il mio cane Bondi…
    E lui si è offeso
    il cane, intendo

  6. mircomirco ha detto:

    Ho chiamato il mio cane Bondi…
    E lui si è offeso
    il cane, intendo

  7. iltrenoavapore ha detto:

    ..è che la grandine esiste, indifferente al giudizio di alcuni, pochi o molti che siano…

    mario

  8. iltrenoavapore ha detto:

    ..è che la grandine esiste, indifferente al giudizio di alcuni, pochi o molti che siano…

    mario

  9. lo_struzzo_nero ha detto:

    L’ho sempre detto che Scalfari è un grande…

    un bacio

  10. lo_struzzo_nero ha detto:

    L’ho sempre detto che Scalfari è un grande…

    un bacio

  11. isher ha detto:

    .. e Scalfari si è espresso in modo assai cortese…
    Un saluto

  12. scudieroJons ha detto:

    La vicenda del giro di donne attorno a Berlusconi è ovviamente quella che fa più scalpore, ma paradossalmente ha messo un po’ in ombra, a vantaggio del premier, quello che danneggia maggiormente il Paese: la pessima scelta di alcuni ministri. A Scalfari vorrei dire che gli agricoltori usano da decenni, con successo, i mezzi antigrandine.

  13. erremme ha detto:

    tra bondi e gasparri.. maronna che disastro! poveri noi..

  14. anacreontica ha detto:

    come dice il P. E.
    “È che la sera andava in via Veneto, ma nel caffè sbagliato. Fosse andato in un baretto magari demodé ma autentico, come quelli della Garbatella, sarebbe stato molto meglio.”

  15. geppeddu ha detto:

    braccia rubate all’agricoltura (bondi e la corte di sb)

  16. geppeddu ha detto:

    braccia rubate all’agricoltura (bondi e la corte di sb)

  17. pierthebear ha detto:

    bondi!!!lasciamo perdere..e pensare che è delle mie parti….e finisco qui!!!ciao ciao (anonimo)hihihii

  18. anonimo ha detto:

    James Bondi?

    Peppe

  19. sevensisters ha detto:

    È stato troppo signorile, ma Scalfari è fatto così…
    Però il concetto è chiaro ed azzeccato. Si tratta di personcine senza arte nè parte il cui unico merito è quello di buttarsi come dei kamikaze in difesa del loro papi-padrone. Purtroppo ci stiamo abituando all’inciviltà di questa gente, e anche al fatto di considerare “giornali” dei fogliacci di propaganda come “Libero” o “Il Giornale”. All’estero strabuzzano gli occhi, non ci possono credere. Ma noi non siamo peggiori, è solo che abbiamo fatto l’errore di mandare al governo un padorne dei media e dell’informazione, e questi sono i risultati. Non sarà facile venirne fuori, proprio perchè l’informazione non informa, bensì copre, maschera, falsifica, e i cittadini sono imbambolati. Se esistesse un’informazione obiettiva, anche il più becero degli elettori non se la sentirebbe di votare per una schifezza simile

  20. lamiranda ha detto:

    Io avrei voluto vedere la faccia sorniona di Mario…lo conosco bene , me la immagino ..:-P

  21. SilverGirl09 ha detto:

    ma come mai Scalfari ha messo insieme Bondi e Gasparri? eppure la domanda era solo sul primo? uhmmm fosse che li accomuna lo stesso quoziente -QI- ???
    Ma non è ben più grave che sotto sta grandine ci stiamo ormai da un sacco di anni, porcaccia la miseria!!!???

  22. iry50 ha detto:

    Non mi sono mai piaciuti i pappagalli…… escludendo gli animali

    baci baci iry

  23. faithandlove ha detto:

    20 su 20, en plain!!….se si votasse sul web (ripeto se..) la sinistra vincerebbe le elezioni con percentuali bulgare….evidentemente, quando si va poi a votare molti cambiano idea…Scalfari è un pagliaccio, Bondi pure…

  24. Ulisse9 ha detto:

    Io non sarei così riduttivo. Quei due personaggi sono tutto meno che stupidi (anche se la loro “mission impossible” li fa sembrare tali). Bisogna fare attenzione a quei due due. 🙂
    Ciao
    Francesco

  25. Diaktoros ha detto:

    Sull’onda dell’antiberlusconismo dominante sul web, nessuno ricorda che il quotidiano di Scalfari era una volta tristemente famoso per la sistematica rielaborazione della realtà, anche nei fatti pià minuti. Si leggeva Repubblica per divertirsi e per scandalizzarsi, ma se si voleva avere un quadro più controllato ed equilibrato si leggeva anche il Corriere.
    Qualcuno si è poi dimenticato che lo stesso Scalfari è uno dei più tristi rappresentanti di quell’aristocrazia di ricchi borghesi con la puzza sotto il naso che disprezza l’Italia della piccola gente che lavora e fa “modesti mestieri” e che ne ha talmente dimenticato le paure e le esigenze da spingerla in massa proprio verso l’odiato homo novus, il Gaio Mario, il Catilina dei giorni nostri.

  26. Postmoderno ha detto:

    Adesso non lasciarsi andare al populismo più becero e mantenere uno spirito critico nei confronti delle tendenze “di pancia” dell’opinione pubblica, è diventato disprezzare “l’Italia della piccola gente che lavora e fa modesti mestieri”. Quante cazzate di buon mattino, diremmo.

  27. Khepesh ha detto:

    Quando il giornalismo è (era) coraggio.
    Alla faccia dei pennivendoli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...