Il Topone.

Parlare di lui non è semplice, no.
Forse anche per questo non l’ho fatto, non ancora.
Topone è, era, è stato, sarà, una persona fondamentale della mia vita.
Ok, un ex, in definitiva. Ma non solo questo, non tanto questo.
Era un tenero amico, uno di quelli con i quali ti scrivevi le lettere a mano, lettere lungherrime, belle, dolci.
Era uno che quando scendeva a Napoli lo facevi camminare per kilometri, lui che della P.c.C (sì, sì della P che Conta) non faceva un fottuto passo a piedi.
Uno incontrato a Berlenga, Capri, e già avrei detto tutto.
Uno che hai deluso, prima, dopo ma non in mezzo al vostro rapporto, breve e da adolescenti.
Uno che ti ha deluso dopo e talvolta prima ma mai in mezzo al vostro rapporto, dolce, bello, pulito, enorme anche se di due adolescenti.
Uno che non ti ha mai lasciato anche quando lo hai lasciato, anche quando ha fatto una cosa che non si capiva tanto con un’altra persona.
Uno che era bbbbbbbello, bbbbbbbello, bbbbello in modo assurdo e non lo sapeva.
Uno che "la prima volta che sei venuta a P. volevo che tutti ti vedessero. Per poi vantarmi.".
Uno che a diciassette anni veniva a Napoli quasi ogni due settimane, sempre, per otto lunghi, troppo brevi, mesi.
Uno che hai tenuto stretto una notte e un giorno.
Uno che ti ha fatto terrorizzare.
Uno per il quale anche a 80 anni non cesserai di preoccuparti.
Uno che ti vuol bene sempre, nonostante.
Uno che…
Ciao, lui è il Topone*, direi con P. Roth, uno qualunque.
Peccato solo che di uno qualunque così, nella mia vita, ci sia stato, ci sia – anche se meno di una volta all’anno fisicamente -, ci fosse e ci sarà, solo lui, il mio Evrymouse!

*Che poi dovreste mai credere che Topone e Topina fossero nomignoli stucchevoli… no, no. Vedemmo un topo correre via a Capri, mentre avevo fatto inerpicare il povero Topone a Pizzolungo, precisamente eravamo nella prossimità di una delle grotte dove si dice Tiberio facesse strani riti esoterici. Io ero senza lentine, vidi un’ombra e gli feci: "ma cos’è quella roba?! Un topo?!" e lui, se non erro, "E cosa vuoi che sia, Topina!" Efu Topina e Topone.

Annunci

Informazioni su SuperEgoVsMe

Una rampante partenopea di belle speranze. Sono una bloggheressa esaltata ed esaltante (?!), anche se ondivaga più di uno tsunami, che ricordo per tranquillità e piacevolezza. Cultrice del buono e del bello e della pazzia, perché si sa, similes cum similibus congregantur, riferendomi all'ultimo lemma. Wannabe critico enogastronomico e, pertanto, cagapalle mostruosa a tavola. Sono l'incubo di ogni maitre che crede che il Cordon Bleu sia solo un prodotto Findus. Innamorata pazza di un uomo magnifico. Perennemente in lotta vs personalità borderline. Proprio ora che sono venuta a capo della mia. Suprematizzante, as u'll see. Volevo essere una blogstar, poi sono stata folgorata sulla via di Montecarlo da un certo Pocacola ed ho capito di dover essere una SuperFigaMegaGiga (trademark). Il prossimo passo che mi divide dalla conquista del mondo è diventare una twit-star. Seguimi e likami ovunque: mi troverai qui e lì nel magma del web. Sono riconoscibilissima: le mie cazzate hanno il marchio di fabbrica.
Questa voce è stata pubblicata in essere bionda, essere piri indaco, ex e altri criminali. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Il Topone.

  1. brillantina72 ha detto:

    Da ciò che hai scritto gli vuoi proprio tanto bene 🙂

  2. ElisinoB ha detto:

    Perché non provare a dire a lui quello che hai raccontato a noi? A volte basterebbe così poco per ritrovarsi e capirsi una volta per tutte.
    Io sono per la chiarezza e per non rimandare a un lontano domani quello che avremmo potuto fare subito ora, da giovani 😉
    Buona giornata, Ego!

  3. superegovsme ha detto:

    @Brillantina: eproprio sì!!!
    @Elisino: quanto mi manchi non lo sai!!! ecco non temere per questo, io parlo parlo parlo e soprattutto straparlo, il mio Topone sa tutto questo più cento.

  4. barbara1971 ha detto:

    Un sentimento profondo e molto importante.
    Un saluto.

  5. Maximo67 ha detto:

    Un mouse non lo si lascia mai e poi ti fa ridere.
    ciao,ciao
    Max

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...