Io inizio a dirlo qui e così.

Rimandando ad altri sedi, credo proprio altre, credo proprio ALTE, (sedi) analisi più analitiche e descrittive.
Del resto credo che oramai vi possiate fidare anche un pochino della mie semplici affermazioni anche se non troppo argomentate, no.
Vi fidate della Vs gourmand marezzata?! (sì, perché oramai i miei capelli di biondo hanno davvero ben poco…)
Vi fidate?
Questi sono i classici casi in cui il folle motivatore è convinto di smuovere le folle oceaniche ed urlanti ed invece… al massimo un po’ di vento tra le balle di fieno…
Cmq vi dovete fidar di me: sì, sì.
Quando vi dico che il pub "991" all’angolo tra Via Belvedere e vVa A. Falcone, nelle prossimità del cd popnte di Via Cilea, ne vale la pena.
Io ci son stata già tre volte, eppure ancora non ne scrivo, non tanto e non solo per il maledetto tempo Lisistrato (ahahahah che battuttona, tempo tiranno, ahhhahahaha) ma quanto piuttosto perché tre volte non mi son bastate per saggiare tutto e tutto vale la pena.
Anticipo però che la gentilezza dei proprietari e dei soci, nonché degli inservienti è squisita, che la scelta del menù è più che varia sia per ciò che concerne le birre che per ciò che riguarda le portate, che i piatti son carinissimi e che il locale in genere che ha l’impianto di un elfico, gnomettistico e boschivo pub irlandese (sebbene la sua cucina sia atemporale e aspaziale) è stracolmo di chicche tutte da scoprire.
Per saperne di più dovrete sapere attendere, nel mentre mando un bacio caldo e raffreddotico a Rita e Gigi, tanto voglio dire siam moribondi tutti e tre, e vi consiglio caldamente di NON andare il martedì sera.
In quel posto così carino e benevolo in quella serata, ci son personaggi disturbati e disturbanti che cantano, fanno casino, ordinano per 10 e mangiano per 15, bevono ridono sino alle lacrime, battono i pugnetti sul tavolo, dicono "cui prodest" e quarti poveri disgra che vengon di volta in volta riassortiti perché dopo tale esperienza a cotanto desco tentano il suicidio.
Beh il primo, BonoDov, ha espatriato e si è fatto venire la febbre pur di non esser invitato nuovamente!
Cosa dite? Sì, sì al diffamato tavolo de quo loquimur c’è anche una fata con i capelli a due colori, non so proprio da cosa l’abbiate capito…

Informazioni su SuperEgoVsMe

Una rampante partenopea di belle speranze. Sono una bloggheressa esaltata ed esaltante (?!), anche se ondivaga più di uno tsunami, che ricordo per tranquillità e piacevolezza. Cultrice del buono e del bello e della pazzia, perché si sa, similes cum similibus congregantur, riferendomi all'ultimo lemma. Wannabe critico enogastronomico e, pertanto, cagapalle mostruosa a tavola. Sono l'incubo di ogni maitre che crede che il Cordon Bleu sia solo un prodotto Findus. Innamorata pazza di un uomo magnifico. Perennemente in lotta vs personalità borderline. Proprio ora che sono venuta a capo della mia. Suprematizzante, as u'll see. Volevo essere una blogstar, poi sono stata folgorata sulla via di Montecarlo da un certo Pocacola ed ho capito di dover essere una SuperFigaMegaGiga (trademark). Il prossimo passo che mi divide dalla conquista del mondo è diventare una twit-star. Seguimi e likami ovunque: mi troverai qui e lì nel magma del web. Sono riconoscibilissima: le mie cazzate hanno il marchio di fabbrica.
Questa voce è stata pubblicata in le gourmand. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Io inizio a dirlo qui e così.

  1. ACCORRIAMO ha detto:

    buona giornata complimenti per il meraviglioso blog

  2. ACCORRIAMO ha detto:

    buona giornata complimenti per il meraviglioso blog

  3. Accidente ha detto:

    il concetto di meraviglioso varia, e molto, da persona a persona.

  4. Accidente ha detto:

    il concetto di meraviglioso varia, e molto, da persona a persona.

  5. superegovsme ha detto:

    @ACCORRIAMO: oh beh, grazie!
    @Accidenti, accidente ho sempre problemi a ricordare se sei uno e semplicemente multipersonale o più d’uno (scherzo veh!): bello il mio odiatore personale. Devo però esserti terminologicamente avversa. In verità meraviglia solo impropriamente vien considerata quale cosa positiva: in sé e per sé è connotatante e connotativa d’un sentimento neutro, sta ad indicare solo lo stupore. Quest’ultimo può essere sia positivo sia negativo, indifferentemente. Dunque forse tu ed ACCORRIAMO avete proprio la medesima percezione della meriviglia, che ne sai?!

  6. superegovsme ha detto:

    @ACCORRIAMO: oh beh, grazie!
    @Accidenti, accidente ho sempre problemi a ricordare se sei uno e semplicemente multipersonale o più d’uno (scherzo veh!): bello il mio odiatore personale. Devo però esserti terminologicamente avversa. In verità meraviglia solo impropriamente vien considerata quale cosa positiva: in sé e per sé è connotatante e connotativa d’un sentimento neutro, sta ad indicare solo lo stupore. Quest’ultimo può essere sia positivo sia negativo, indifferentemente. Dunque forse tu ed ACCORRIAMO avete proprio la medesima percezione della meriviglia, che ne sai?!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...