Oh my Goddy!

La Rowling, granderrima fantasiosa visionaria, ottima scrittrice, fortunata inventrice, attentissima ai sogni altrui (peccato che tempo 7 anni verrà pscurata da una qualunque napoletana ) in queste occasioni – nette situazioni di contrabbando – diceva: "Exceeds Expectations", oltre ogni più rosea prevedibile aspettativa.
Il problema mio è che io mi sopravvaluto: mi dico sempre "cazzo, sei unThilacino, sarai di certo la più brasata di tutti.". Poi incontri dopo oltre un anno un tipo just like, l’Avv. Godot e capisci di essere borghese, noiosa, convenzionale.
Eravamo a teatro con 11 persone. Alla fine della messa in scena, beh, son fuggiti tutti, chi a destra, chi a sinistra, chi al centro.
Io son masochista, io, solo io son rimasta attaccata alla sua secca, secca, secca, sia detto SECCA, gambina e… BEN men incolse.
Eh bravo Goddy riso come un’idiota che fa bene, fa sempre bene, anche se di persone smart come lui (e io conosco geni, veh, tipo il mio, nonmio quellapersonalì) viste poche. La velocità e il nitore del pensiero unito ad affetto, strano così tanto, per una "pazzarella" che conosceva già da un anno, o da sempre, o dai mai.
E così in 5 ore fatto tutto: presi biglietti; rischiato la vita da Gambrinus, laddove duole davvero dirlo ma il senso dell’ospitalità è andato perso; trascinato da Massimiliano Neri, di cui confermo l’avvenuta apertura del "Nano", ristorante asiatico che sta andando alla grande (e ops il secondo aperitivo di sushi – fighissimo – con california e ebi nigiri e due prosecchini, forse non è il max, per chi non ama sushi al punto da non averne mai mangiato se non con orrore pria. Epperò mi soccorerebbe il mio zietto materno, qui, "Non è un mio problema" se a lui il sushi non piaceva, no?!); iti a teatro dove lui è stato confinato altrove; dopo la morte colettiva fatto cena in un posto lontanerrimo dove l’ho trascinato a piedi e dove ho dato il male fisico e morale a tutti, compresi sedie, tovaglioli, piatti, bicchieri e posate, il povero cuoco non lo nomino per decenza umana, credo che Egli si sia dato fuoco appena io son uscita, in un alone di profumo e trascinando meco non le catene del fantasma di Canterville ma vestiti di ogni genere, peso, foggia (ma anche Bari).
Ma Goddy sempre alla mia destra, essere mancini permette molti lussi, rideva, ma soprattutto mi faceva ridere.
Un bell’omino, sia detto, ancorché prossimo all’eterna dimora, dichiara 42 anni, ma ne avrà in realtà 86 ancorché ne dimostri 23.
Sympa mi spingerei a sottolineare.
Dolce perfino quei cinque min che si è parlati di roba seria.
Febbrile se si tratta di lavoro e di ciò che gli è a cuore.
Sinteticamente: un mansadiero.
Tutto è stato perfetto, ma… mancava il nostro terzo pezzo: Salina!!!!!
Salinuccia bella, bella, bella: We’ve been miss"ing" you!
Annunci

Informazioni su SuperEgoVsMe

Una rampante partenopea di belle speranze. Sono una bloggheressa esaltata ed esaltante (?!), anche se ondivaga più di uno tsunami, che ricordo per tranquillità e piacevolezza. Cultrice del buono e del bello e della pazzia, perché si sa, similes cum similibus congregantur, riferendomi all'ultimo lemma. Wannabe critico enogastronomico e, pertanto, cagapalle mostruosa a tavola. Sono l'incubo di ogni maitre che crede che il Cordon Bleu sia solo un prodotto Findus. Innamorata pazza di un uomo magnifico. Perennemente in lotta vs personalità borderline. Proprio ora che sono venuta a capo della mia. Suprematizzante, as u'll see. Volevo essere una blogstar, poi sono stata folgorata sulla via di Montecarlo da un certo Pocacola ed ho capito di dover essere una SuperFigaMegaGiga (trademark). Il prossimo passo che mi divide dalla conquista del mondo è diventare una twit-star. Seguimi e likami ovunque: mi troverai qui e lì nel magma del web. Sono riconoscibilissima: le mie cazzate hanno il marchio di fabbrica.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Oh my Goddy!

  1. chopy ha detto:

     Non so se tutto è scritto, ma il ricordo deve servirci per molte cose… Innanzitutto a ricordare, a non ricommettere gli stessi errori, a rivivere il passato, a non far "morire" qualcuno…
    Grazie del passaggio… da una delle mie poche poesie, visto che essenzialmente sono uno scrittore di gialli.
    Sappi che l’unica persona che crede in te, sei e sarai sempre tu. Se non credi in te nessuno lo farà mai!!

  2. chopy ha detto:

     Non so se tutto è scritto, ma il ricordo deve servirci per molte cose… Innanzitutto a ricordare, a non ricommettere gli stessi errori, a rivivere il passato, a non far "morire" qualcuno…
    Grazie del passaggio… da una delle mie poche poesie, visto che essenzialmente sono uno scrittore di gialli.
    Sappi che l’unica persona che crede in te, sei e sarai sempre tu. Se non credi in te nessuno lo farà mai!!

  3. AvvocatoGodot ha detto:

    Sì, tutto ottimo direi….. compresa la cena in un ristorante deserto.

    Quest’ultimo particolare è stato una vera manna dal cielo visto il tono della chiacchierata!

    Il "torroncino" semifreddo forse non è stato il massimo, ma si sà, certe delizie si gustano meglio in altri posti!!

    Nel complesso una piacevolissima serata anche per me….

    Baci.

  4. AvvocatoGodot ha detto:

    Sì, tutto ottimo direi….. compresa la cena in un ristorante deserto.

    Quest’ultimo particolare è stato una vera manna dal cielo visto il tono della chiacchierata!

    Il "torroncino" semifreddo forse non è stato il massimo, ma si sà, certe delizie si gustano meglio in altri posti!!

    Nel complesso una piacevolissima serata anche per me….

    Baci.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...