Poi… ho visto gli occhi tuoi.

Sono due anni, sono due anni, sì
che la mia vita è cambiata grazie a te.
Amico mio, maestro, fratello devoto,
in un certo senso – mediato mediatissimo,
evanescente, inconsistente –
immagine paterna,
tu, proprio tu che figli dici di non volerne.
Il tuo sguardo veglia sempre su di me,
anche quando da me è distratto,
il tuo sguardo dolce, 
il tuo sguardo severo,
il tuo sguardo infastidito,
il tuo sguardo pieno di amore e di passione.
Passione per una donna bella, più di quanto meravigliosa non appaia,
per un fratello di sangue che io amo come te, o più o meno, 
per delle fatiche quotidiane che, nonostante tutto, non ti affaticano,
per mille incredibili – a volte da me distantissime – idee,
che ti frullano in quella testa tonda, grande;
una testa con la fronte spaziosa dici tu,
senza capelli, dico io.
Passione per te stesso, chissà quanto, chissà quando, chissà se.
Ecco fratello caro, caro lei, Sbirulino dolcissimo,
madre accogliente, padre severo, amico presente,
maestro indulgente, guida austera,
io benedico di cuore quella persona, se vuoi sterile,
di certo sideralmente lontana da te, me e dalla persona che ci unì,
che ci fece incontrare.
Se oggi non avessi te, non avrei una parte di me,
quella che mi somiglia di più.

Libera nos a malo Domine, ab omni incantatione et maleficio Daemonis.

Informazioni su SuperEgoVsMe

Una rampante partenopea di belle speranze. Sono una bloggheressa esaltata ed esaltante (?!), anche se ondivaga più di uno tsunami, che ricordo per tranquillità e piacevolezza. Cultrice del buono e del bello e della pazzia, perché si sa, similes cum similibus congregantur, riferendomi all'ultimo lemma. Wannabe critico enogastronomico e, pertanto, cagapalle mostruosa a tavola. Sono l'incubo di ogni maitre che crede che il Cordon Bleu sia solo un prodotto Findus. Innamorata pazza di un uomo magnifico. Perennemente in lotta vs personalità borderline. Proprio ora che sono venuta a capo della mia. Suprematizzante, as u'll see. Volevo essere una blogstar, poi sono stata folgorata sulla via di Montecarlo da un certo Pocacola ed ho capito di dover essere una SuperFigaMegaGiga (trademark). Il prossimo passo che mi divide dalla conquista del mondo è diventare una twit-star. Seguimi e likami ovunque: mi troverai qui e lì nel magma del web. Sono riconoscibilissima: le mie cazzate hanno il marchio di fabbrica.
Questa voce è stata pubblicata in versi senza rima. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Poi… ho visto gli occhi tuoi.

  1. PiladeK ha detto:

    a pensare che per un momento pensavo stessi prlando dell'avvocato…

  2. PiladeK ha detto:

    a pensare che per un momento pensavo stessi prlando dell'avvocato…

  3. peterpani ha detto:

    …in questi giorni meditavo sulla poesia di Pasolini… particolare, con improbabili inserimenti…

  4. peterpani ha detto:

    …in questi giorni meditavo sulla poesia di Pasolini… particolare, con improbabili inserimenti…

  5. superegovsme ha detto:

    @Basileus: che sarcasmo eh!
    @Peterpani: beh PPP era sempre lui, quanto agli improbabili riferimenti, ecco diciamo che io spesso son improbabile!
    Grazie per la visita  e per il commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...