Il post più bello è quello che non scrivemmo.

Non parleremo di Sanremo, ché noi radical chic non lo vediamo (non è vero l'ho visto, non tutto, non sempre, ma l'ho visto).
Non parleremo del Rubygate, ché tutti ne parlano, non c'è più niente da dire e, probabilmente, neanche niente da fare.
Non parlermo di Berlusconi e delle sue continue preoccupanti affermazioni, ché queste nobili paginette web devono rimanere candide, a loro modo.
Non parleremo del fatto che vedere certe persone mi scatena una violenza tale da farmi affermare con seria serenità "anche picchiarlo con una mazza ferrata, tipo quelle medievali, non sarebbe male", ché sotto sotto sono una pacifista e non vorrei mai capiste che in realtà sono una fottutta psicopatica.
Non parleremo neppure del fatto che molte volte mi sorprendo a pensare di essere proprio una sprovveduta, tipo quelle che prendono fischi per fiaschi, dementi per intelligenti e altre sviste simili, ché ci tengo alla mia reputazione.
Non parleremo in sostanza di niente, ché quello che dovevo dire, ho deciso di non poterlo dire.
Quando si dice l'utilità socio-culturale dei blogger.

Annunci

Informazioni su SuperEgoVsMe

Una rampante partenopea di belle speranze. Sono una bloggheressa esaltata ed esaltante (?!), anche se ondivaga più di uno tsunami, che ricordo per tranquillità e piacevolezza. Cultrice del buono e del bello e della pazzia, perché si sa, similes cum similibus congregantur, riferendomi all'ultimo lemma. Wannabe critico enogastronomico e, pertanto, cagapalle mostruosa a tavola. Sono l'incubo di ogni maitre che crede che il Cordon Bleu sia solo un prodotto Findus. Innamorata pazza di un uomo magnifico. Perennemente in lotta vs personalità borderline. Proprio ora che sono venuta a capo della mia. Suprematizzante, as u'll see. Volevo essere una blogstar, poi sono stata folgorata sulla via di Montecarlo da un certo Pocacola ed ho capito di dover essere una SuperFigaMegaGiga (trademark). Il prossimo passo che mi divide dalla conquista del mondo è diventare una twit-star. Seguimi e likami ovunque: mi troverai qui e lì nel magma del web. Sono riconoscibilissima: le mie cazzate hanno il marchio di fabbrica.
Questa voce è stata pubblicata in essere mora. Contrassegna il permalink.

20 risposte a Il post più bello è quello che non scrivemmo.

  1. Salinaversosud ha detto:

    Il fatto che una cosa non si dice non vuol dire che non c' è 
     tu hai capito quello che volevo dire, vero Pì?!

    Mora+ bionda = indaco

  2. superegovsme ha detto:

    so freaking indaco! 😉
    I know what u mean!

  3. Il trionfo della paralessi.
    Mi piace.

  4. superegovsme ha detto:

    devi dire che quando la paralessi trionfa io mi sento una persona migliore! 😉

  5. unpoapolide ha detto:

    la paralessi è Lassie con il paracadute? O la tipa addetta a prendere Lassie quando faceva quei salti assurdi?
    The lassie-catcher?
    Mah.

    ndr

  6. superegovsme ha detto:

    Unpo po esse, secondo me, po esse proprio.
    baci baci ma anche baci

  7. Salinaversosud ha detto:

    Pure l' accento romano, mo' ?!  

  8. Chocolady ha detto:

    Mi piacciono gli psicopatici, mi mettono a mio agio 🙂

  9. unpoapolide ha detto:

    ri-bacibaci
    in ri-ma-baci
    ri-anche-baci
    ri-baci.

    ndr

    ma chi baci?

  10. superegovsme ha detto:

    @Salina: non ci facciamo mancare niente, noi altre piri indaco. siamo anche poliglotte!
    @Chocolady: ma ti dirò io ogni tanto cambierei pure genere, eh, ma pare non sia possibilissimo!
    @Unpo: bacio te, solo te, per sempre te (almeno per un po' va…)

  11. sasco3 ha detto:

    allora leggeremo il senso tra le righe……pratica alquanto utile per ampliare il sesto senso!…..ed avere così un feed back per non scambiare più fischi per fiaschi……:)

  12. LadyPan ha detto:

    Probabilmente le cose non dette sono sempre le migliori.

    Commenti stupidi a parte, volevo semplicemente complimentarmi con te per i tuoi interventi, molto carini.

  13. Steinberger ha detto:

     "quello che dovevo dire, ho deciso di non poterlo dire"

    Posso usarla da qualche parte? Una canzone, una frase ad effetto, qualcosa: posso? Mi è piaciuta assai.

  14. Salinaversosud ha detto:

    Ciao Ego sono passata per aggiornarmi. 

  15. Mohawk ha detto:

    Oh, finalmente un blog utile! 🙂

  16. pierthebear ha detto:

    ma nn sta durando troppo il  silenzio-utile-socio-culturale del tuo bel blogghino?dai SuperEgo ti rivogliamo tra noi al piu presto…e intanto beccati un mio abbraccio….ciao ciao…Pier

  17. superegovsme ha detto:

    @Gemisto: tu sì che mi capisci!!! il mio è un silenzio di protesta 😉
    @Pier: hai ragione mi sono auto-esiliata sull'Aventino… fateme scendereeeeeeeeeeeeeeeeeee!! l'abbraccio nelle more me  lo becco!
    @Salina: no news, good news?! 🙂
    @Mohawk: vero, eh?! quando si deve fare, si deve fare bene!!
    @Steinberger: certo che puoi, però mi raccomando aria lirica ed ispirata, mentre lo dici, se no non funge, chiaro, no?
    @Ladypan: mica era un commento stupido, però! grazie mille e torna presto, io nel frattempo prometto di scrivere qualcosa, eh
    @sasco: ecco leggere tra le righe. Proprio quello che mi ci vuole!

  18. vince1475 ha detto:

    A volte il niente è tutto.

  19. superegovsme ha detto:

    @vince: il guaio, in effetti, è più quando tutto è niente 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...