Daniela Persico scrive su… Scatti di Gusto.

Carissimi Topoloni, esuli di splinder, amanti di una giovine, fan di SuperEgoVsMe, la vita è strana.

Proprio adesso che ci stiamo per lasciare in questa sede – ma, chiaramente, SuperEgoVsMe non morrà, vivrà e lotterà ancora con noi, insieme al suo folle alterego (sì, alle volte mi sento più SEVM che Daniela) – proprio adesso, dicevo, arrivano i primi web successi.

Grazie a quel gran genio del mio amico, Gino Sorbillo, di cui tante e tante volte ho parlato dalle presenti e modeste paginette web, ho potuto conoscere Vincenzo Pagano.

Chi è Vincenzo Pagano?!

Ma mi meraviglio di Voi, Topoloni alla lettura! 

Vincenzo Pagano è l'uomo che ha realizzato il mio più grande sogno: scrivere su una web-testata di enogastronomia da oltre 7000 visite al giorno.

Ok, è probabile che nella sua luuuunga vita abbia fatto anche altro (è praticamente un reperto archeologico come Riccardo Pocacola Pizzi, che salutiamo).

Ma tutto sommato, alla fine, ogni mossa era diretta alla mia possibile gloria.

Che è, BBBicienzì, dici che no?
Marò, e quanto sei esagerato!!

Vincenzo Pagano è un ex collega (da giovane anche lui era un legale, lavorava per un primario Studio Legale romano) che a soli 25 anni ha appeso i codici al chiodo per diventare un giornalista.
E che giornalista.

Nella sua vita ha fatto di tutto e di tutto ha scritto, ovunque.
Eppure è uno degli  uomini più divertenti che io abbia mai conosciuto.

Della meravigliosa mattinata passata a Roma con lui per farmi "approvare", ricordo la sua cortesia e signorilità, i piccioni mangiati da Arcangelo Dandini a Prati.
Sicuramente.
Ma, soprattutto, le sue buffissime espressioni ed i suoi occhioni blu, oltre che l'iPhone che squilla sempre.

Questo uomo qui, beh circa due anni fa, ha messo su ScattidiGusto, un blogghino di provincia, lo definisce lui. 
Un sito di altissimo livello e competenze, lo riconoscono gli altri.

Spero solo che la mia presenza non gli rovini le credenziali…

Il mio primo articolo per "L'oro di Napoli" ha l'onore di aprire questa nuova categoria. 
L'oro di Napoli è il segmento tutto napoletano di ScattidiGusto che segue il "marziano a Roma" e "Miracolo a Milano", con recensioni gastro-letterarie.
Questo il mio articolo.

Molti di Voi Topoloni che mi leggono da fb e mi seguono su twitter (a proposito 252 volte twit-grazie!), già l'avranno letto.
Ma non potevo che scriverne anche qui.

Sul sito, sul mio sito, che dopo tre anni mi ha regalato una delle soddisfazioni più grandi della mia carriera da "giornalistina".

Una soddisfazione che in due soli giorni ha ottenuto oltre 1800 visualizzazioni.

Parlo di Enzo Coccia, eccellenza della pizza a Napoli, che ho visitato, insieme ad un'amica, Sofia, una certa Sofia.
Ma di più non dimandate, casomai leggete, su ScattidiGusto.

Ringrazio David Catalano, aka n3m0scrapbook, per le foto.

E di cuore, davvero di cuore, Gino Sorbillo e Mario Avallone per aver sempre creduto in me.

E Tu, Vincenzo Pagano, non puoi sapere in quale diavolo di guaio ti sei infilato.
E dire che eri un serio professionista.

Advertisements

Informazioni su SuperEgoVsMe

Una rampante partenopea di belle speranze. Sono una bloggheressa esaltata ed esaltante (?!), anche se ondivaga più di uno tsunami, che ricordo per tranquillità e piacevolezza. Cultrice del buono e del bello e della pazzia, perché si sa, similes cum similibus congregantur, riferendomi all'ultimo lemma. Wannabe critico enogastronomico e, pertanto, cagapalle mostruosa a tavola. Sono l'incubo di ogni maitre che crede che il Cordon Bleu sia solo un prodotto Findus. Innamorata pazza di un uomo magnifico. Perennemente in lotta vs personalità borderline. Proprio ora che sono venuta a capo della mia. Suprematizzante, as u'll see. Volevo essere una blogstar, poi sono stata folgorata sulla via di Montecarlo da un certo Pocacola ed ho capito di dover essere una SuperFigaMegaGiga (trademark). Il prossimo passo che mi divide dalla conquista del mondo è diventare una twit-star. Seguimi e likami ovunque: mi troverai qui e lì nel magma del web. Sono riconoscibilissima: le mie cazzate hanno il marchio di fabbrica.
Questa voce è stata pubblicata in scatti di gusto. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Daniela Persico scrive su… Scatti di Gusto.

  1. transit ha detto:

    T’hanno pigliate
    pe’ ‘na bambola ‘e pezze;

    ‘a sera ncopp’o cumò e
    ‘o juorno sistemata mmiezz’o lietto.

    è ‘o putere ‘e ll’uommene
    ca s’annasconneno addereto

    a sta parola ca chiammano dio.

    uommene ‘e putere, dio e tradizione,
    accussì vonno ca ‘a capa, ‘e capille e

    ‘a faccia toia
    te le annasconnere,

    comme si essere femmena
    è nu peccato, ‘na colpa

    comme si t’avissa mettere
    scuorno d’essere ‘na femmena:

    – ma chi aggio acciso? – ,
    t’addumanno ‘a ruimila anni.

    femmena so’ nata;
    femmena aggia campà e

    femmena aggia murì
    cu chello ca me dice ‘o cuorpo

    e ‘o sango

    ca me scorre dint’e vvene e
    mmiezzo ‘e ccosce.

    chisto nun è nè ‘nu sfregio
    nè ‘na sfida a dio:

    addereto a sti cancelle
    ce sta solo ‘a vita mia:

    vita
    ‘e femmena.

    * * *

     

    Interpretazione:
    La donna(nel quadro)di Hopper

    Sono qui.
    Ossa e carne e,

    fluttuo.

    e, non ricordo il colore
    dei miei occhi, pur sapendo

    che la signora di fronte
    dice che sono verdi.

    la memoria bisticcia con i detriti
    dell'anima, edificio d'amianto,

    nell'attesa spasmodica
    dell'aggrapparmi.

    sovvengono
    l'acqua del ruscello e la stella;

    un ramoscello e l'animale impaurito
    nascosto nel sottobosco.

    D'avanti a questo tutto e
    a questo niente.

    Mi annichilisce e so che non posso
    fare niente.

    L'immarcescibile niente
    dello Staus Quo.

    possedere
    scava nel baratro del niente.

    e so,
    so che non mi credete:

    ho fermato il cuore
    del mio corpo.

    e, continuo a svegliarmi,
    vestirmi e guardare.

    Di cosa posso
    parlare

    se dovessi … trattenermi
    a svestire la voce?

    il niente
    di queste mie catene.

    Transit Medina
    Sponde del Mediterraneo

    Ps: Quanto sopra una è dedicata a Super e l'latra a Daniela. e semmai ne posto un altra per la chiusura di Slpinder e l'laprtura del tuo blog su un altra piattaforma. Ne ho un mucchio, c'è solo l'imbrarazzo della scelta, ma non è certo un problema. ciao

  2. anonimo ha detto:

    Sei bravissima Dany !!!!!!!! Gino Sorbillo

  3. superegovsme ha detto:

    Gino sei un tessssssssssoro!!!

    @transit: neh, ma ci conosciamo, just in case?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...