Sono in para, noia dura, dolce paura!

Non vi preoccupate, sto solo dando i numeri.

Chiaramente. Ma questa poi non è una grossissima novità, no?

Anzi è chic e non impegna, un po’ di sana follia.

E una sorta di marchio di fabbrica. Prendete un’Ego, osservatela per circa dieci giorni e vedrete che prima o poi sclererà. In mille splendidi modi, sia detto, che a noi non ce piace de senticce banali. Non sia mai detto.

Pertanto, e con tali premesse, posso dire, non senza una certa fierezza, che questo 2012 è iniziato sotto i migliori auspici.

Sono passati 42gg appena, infatti, ed io già ne ho fatte di ogni.

Posso essere particolarmente orgogliona di me.

Sto nutrendo il mio esaurimento nervoso con la stessa cura riservata alla tutela (se non all’accrescimento) della mia cellulite. Perché io valgo.

Lavoro #comesenoncifosseundomani; sono inquieta come uno tsunami; twitto anche la lista della spesa; voglio tagliarmi corterrimi i capelli, anzi farmi l’extenscion, anzi farmi bionda; sono autoritaria con i miei Sim manco fossi una schiavista; litigo millemila volte al giorno financo con me stessa; ho chiuso l’ennesima relazione sulla quale avevo investito tutto, tutto, tutto.

Ah sì, e poi stalkero pure un prete, quello della mia parrocchia, che me fa troppo ridere. Quando gli vomito addosso tutte le mie follie, manco fosse Donna Letizia, tra l’altro, e concludo dicendo che sono un macello, lui mi dice che no: sono solo un disastro.

Quando gli dico che forse gli tolgo l’anima con le mie paranoie, chiamandolo Don Vincenzo, anche se chiama Don Vittorio, lui mi fa: “Nun te preoccupà, piccolé – è romano de Roma – io mica te sto a sentì!”

E io rido, sì rido, perché potendo non mi ascolterei più neanche io.

Maledetta stereofonia.

Ho un rapporto controverso perfino con il mio MacPaddy, che lo dico, lo dovete sapere: è omosessuale.

Ma non è questo a separarci, anzi io credo che faccia bene ad esprimersi liberamente. Quello che mi stizzisce è che gli manchi la parola e che non sappia, neanche lui, risolvere i miei guai.

Sì, se ve lo state chiedendo la risposta è sì.

Ho proprio citato una canzone degli Articolo 31, nel titolo del post.

La volete sapere tutta? Quando uscì ero adolescente, perché no, io non ho sedici anni!!!!!

Ecco, adesso mi auguro davvero che la fine del mondo arrivi.

#Saràunostrazioaspettareil21dicembre.

Informazioni su SuperEgoVsMe

Una rampante partenopea di belle speranze. Sono una bloggheressa esaltata ed esaltante (?!), anche se ondivaga più di uno tsunami, che ricordo per tranquillità e piacevolezza. Cultrice del buono e del bello e della pazzia, perché si sa, similes cum similibus congregantur, riferendomi all'ultimo lemma. Wannabe critico enogastronomico e, pertanto, cagapalle mostruosa a tavola. Sono l'incubo di ogni maitre che crede che il Cordon Bleu sia solo un prodotto Findus. Innamorata pazza di un uomo magnifico. Perennemente in lotta vs personalità borderline. Proprio ora che sono venuta a capo della mia. Suprematizzante, as u'll see. Volevo essere una blogstar, poi sono stata folgorata sulla via di Montecarlo da un certo Pocacola ed ho capito di dover essere una SuperFigaMegaGiga (trademark). Il prossimo passo che mi divide dalla conquista del mondo è diventare una twit-star. Seguimi e likami ovunque: mi troverai qui e lì nel magma del web. Sono riconoscibilissima: le mie cazzate hanno il marchio di fabbrica.
Questa voce è stata pubblicata in essere bionda, essere mora, essere piri indaco, essere sfmg blogger. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Sono in para, noia dura, dolce paura!

  1. bisco ha detto:

    leggendo il tuo post mi e’ venuta in mente una canzone di Frankie Hi Nrg – Autodafè – che fa piu’ o meno cosi’ e che ti descrive, almeno in parte:
    “abito quest’ombra con contratto ad equo-canone pagando la pigione all’abitudine e prendendo l’eccezione come regola di vita: sto di casa al pianterreno e gioco a fare lo stilita..”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...