No, non avevo proprio niente di intelligente da dire.

Trovandomi nell’assoluta impossibilità di scrivere qualcosa di intelligente, di lanciare un parere esplosivo, che so, sulla crisi economica, su quella politica, su quella della moralità; nella più nitida sicurezza di non poter parlare a ragion veduta di nessuno argomento serio, farò quello che so fare meglio: raccontare urbi et orbi i cazzi miei.

Che sono certa, certosina interessino a tutti Voi, Topoloni pettegoli all’ascolto.

Le ultime settimane della mia vita sono state molto interessanti.

Dipende da che lato le guardi.

Se cerchi il grottesco, baby, vedi che te la spassi!

In appena un mese sono riuscita a: liquidare l’ennesimo falli-fida (fidanzato fallimentare);  perdere ogni aderenza con il possibile; a litigare una miriade di volte con le persone più importanti della mia vita;  non sentire neanche una volta la mia amata sorellina, impegnata nel cimento della vita; scrivere millemila articoli accumulando ansia da performing per i prossimi quindici anni; girare tutti i fori della Campania, come se fosse un bel giuoco; far invaghire di me un luridone che guardo come se fosse un vermiciattolo; far dispiacere una persona cui tengo anche se non so perché; cambiare idea su una situazione circa tremila volte (ahahaha rido, mai; sìììììììììììììì; ti adoro; odioso mostro come osi; sììììììììììììì), non perdendo mai la dignità – quella mica ce l’avevo; organizzare un evento che poi vi dirò; rimandare mille delle diecimila cose che devo fare, scrivere, pensare.

Sì, sono oltre la linea dell’esaurimento nervoso.

Da un pezzo.

 

Ps: per questo post è stata sacrificata la sanità mentale di un Grillettino.

Informazioni su SuperEgoVsMe

Una rampante partenopea di belle speranze. Sono una bloggheressa esaltata ed esaltante (?!), anche se ondivaga più di uno tsunami, che ricordo per tranquillità e piacevolezza. Cultrice del buono e del bello e della pazzia, perché si sa, similes cum similibus congregantur, riferendomi all'ultimo lemma. Wannabe critico enogastronomico e, pertanto, cagapalle mostruosa a tavola. Sono l'incubo di ogni maitre che crede che il Cordon Bleu sia solo un prodotto Findus. Innamorata pazza di un uomo magnifico. Perennemente in lotta vs personalità borderline. Proprio ora che sono venuta a capo della mia. Suprematizzante, as u'll see. Volevo essere una blogstar, poi sono stata folgorata sulla via di Montecarlo da un certo Pocacola ed ho capito di dover essere una SuperFigaMegaGiga (trademark). Il prossimo passo che mi divide dalla conquista del mondo è diventare una twit-star. Seguimi e likami ovunque: mi troverai qui e lì nel magma del web. Sono riconoscibilissima: le mie cazzate hanno il marchio di fabbrica.
Questa voce è stata pubblicata in amichette, essere bionda, essere mora, essere piri indaco, essere sfmg blogger, grillettì. Contrassegna il permalink.

6 risposte a No, non avevo proprio niente di intelligente da dire.

  1. salinaversosud ha detto:

    Sei sempre tu! Adorabile

  2. dovenonso ha detto:

    Incontrollabile…..pure a te stessa 😉

  3. superegovsme ha detto:

    decisamente sì!! out of control

  4. giuseppe ha detto:

    ciao Daniela, finalmente, non so come … t’ ho beccato sul tuo blog..
    come stai?
    dopo la pizza a via Cilea ed il dolcino al pub irlandese non abbiamo avuto più modo ..
    nonsonpratico, sai com’è, dei meandri del web, ma spero riuscire a contattarti
    ciao giuseppe

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...