Serena Palomba e gli ostacoli del cuore in una Berlino primaverile.

Torna la nostra SuperBabyMamma Serena Palomba con uno dei suoi mattissimi flussi di coscienza.

Di quale gabola ci parlerà oggi la nostra mamma cento per cento naturale?

L’attesa è durata anche troppo, cedo subito la parola alla mia Palombella preferita!

 

 è ufficiale.

scrivere con il cuore debole è un casino.

è ufficiale anche un’altra cosa: i nodi prima o poi vengono al pettine.

ma ora scriverò d’altro.

altrimenti rischio che tutto diventi un confessionale.

dunque: Berlino è rifiorita.

la primavera è arrivata anche qui e scrivendo di questa stagione la primissima cosa che scatena mille emozioni nella mia mente è un regalo.

un libro.

non è proprio un regalo. è un prestito. deve essere restituito.

chi ha un forte legame con i libri fatti di pagine di carta, probabilmente, sa cosa sto per dire: una persona importante per me mi ha prestato un SUO libro.
uno dei SUOI PREFERITI.
questo è fondamentale.
perché quando ti prestano un libro, FORTE è che sai che quel libro lo ha letto anche quella persona.
ha toccato quelle pagine.
si è emozionata tra quelle righe.
ma soprattutto: ha permesso A TE di fare lo stesso con una cosa che APPARTIENE a lei.
e quindi si crea un legame.
e i legami ancorati ai libri sono stati da sempre per me fonte di grande intensità.

e quindi parlavo di Berlino rifiorita.
di PRIMAVERA.
Aspetta primavera, Bandini” di John Fante.
appena incominciato, per dire qualcosa rispetto all’opera.
ma qualunque sarà il mio giudizio rispetto a questa, una volta esaurita la lettura, il racconto sicuramente mi resterà dentro.
come succede con quei film un po’ bruttini che però non dimentichi mai perché li hai visti con una persona del cuore.
ricordi il contesto.
il momento.
la circostanza.
il frangente, il momento, il posto, i retroscena.

 

Che dire?

Più svalvolé del solito la nostra Palomba. 

Cosa avrà voluto dire mai?

Ai posteri l’ardua sentenza.

Siempre.

Informazioni su SuperEgoVsMe

Una rampante partenopea di belle speranze. Sono una bloggheressa esaltata ed esaltante (?!), anche se ondivaga più di uno tsunami, che ricordo per tranquillità e piacevolezza. Cultrice del buono e del bello e della pazzia, perché si sa, similes cum similibus congregantur, riferendomi all'ultimo lemma. Wannabe critico enogastronomico e, pertanto, cagapalle mostruosa a tavola. Sono l'incubo di ogni maitre che crede che il Cordon Bleu sia solo un prodotto Findus. Innamorata pazza di un uomo magnifico. Perennemente in lotta vs personalità borderline. Proprio ora che sono venuta a capo della mia. Suprematizzante, as u'll see. Volevo essere una blogstar, poi sono stata folgorata sulla via di Montecarlo da un certo Pocacola ed ho capito di dover essere una SuperFigaMegaGiga (trademark). Il prossimo passo che mi divide dalla conquista del mondo è diventare una twit-star. Seguimi e likami ovunque: mi troverai qui e lì nel magma del web. Sono riconoscibilissima: le mie cazzate hanno il marchio di fabbrica.
Questa voce è stata pubblicata in amichette e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...