Ritornano le mie gioielle: Teresa Tartaglione speaks about Giovanni Block.

Non posso nascondere la mia felictà, né la mia contentezza nell’annunciare il ritorno, su questa nobilissime paginette web di Teresa Tartaglione!

I lettori più affezionati di unagiovine non potranno di certo aver dimenticato Teresa Tartaglione, il critico di musica e spettacolo che noi tutti amiamo.

 

Forse vi ricorderete di lei per recensioni come: Remo Anzivino, Dignità Autonome di Prostituzione e numerose altre che Teresa l’anno scorso, in appena una manciata di mesi, regalò, generosa come sempre, al mio sympaticissimo sito.

 

Parlare delle persone cui si vuole bene è semplicissimo, soprattutto se sono amiche, lontane nello spazio, ma finitime nell’anima come Teresa.

Ma, onestamente, la verità è che tutto quello che io sento e provo e credo (grazie a, con) su Teresa Tartaglione, non lo voglio dire.

Perché un’amicizia così cara, preziosa e reale, forse ha diritto ad un oblio virtuale.

Sappiate solo che Teresa è un essere speciale e che se mai aveste la ventura di diventare suoi amici, lei, parafrasando Franco Battiato, si prenderebbe cura di voi.

Una cura così tenera e spontanea che per alcune ore farebbe passare in secondo piano tutti le perplessità e i dispiaceri del mondo.

 

Ma torniamo a noi, Teresa Tartaglione torna su unagiovinedibellespes, e lo fa parlando di un progetto benefico che un cantautore napoletano, Giovanni Block ha voluto regalare a SenegalOnlus, un’organizzazione attenta nella cura dei diritti degli immigrati.

Lascio la parola a Teresa e Voi ascoltatela attentamente, le sue parole sono perle nella rete!

pupazzo

Ci sono giorni fatti di impegni, scadenze, stanchezza, incertezze.

Giorni in cui la mente è offuscata, vede nero e si perde in spazi che non ritrova.

E poi arriva un momento, un  attimo che da solo rischiara tutto e fa tornare nuovamente limpido e pulito.

Quell’attimo è arrivato l’altra sera, quando ho finalmente riavvertito l’impulso di scrivere e di farlo su una persona sulla quale non avrei mai pensato di esprimermi.

Ma, forse, il bello della vita sta proprio nella sua capacità di sorprenderci.

Giovanni Block.

coroCantautore napoletano, classe 1984, personalità egocentrica, carismatica, camaleontica.

Per una serie di circostanze mi sono sempre astenuta dallo scrivere di lui, pur ritenendo che lo meritasse.

Eppure, adesso credo che sia venuto il momento di espormi.

Perché la sua musica mi piace: mai uguale a sé stessa, alle volte accattivante, spesso dolcissima.

Porta dentro di sé il mare di Napoli, città alla quale Giovanni resta meritoriamente tenacemente attaccato.

Rivela suggestioni della migliore tradizione cantautoriale italiana.

Nasconde (ma neanche poi tanto!) anni di studio al Conservatorio.

Si alimenta di una vita a lei interamente dedicata, in lungo ed in largo, avanti ed indietro.

Ma fin qui, forse, si tratta “solo” di musica.

Altro è la difficoltà di essere “giovani” nel 2014 ed il coraggio di mettersi  in gioco quotidianamente, scegliendo e seguendo un mestiere che non dà certezze.strumenti

Altro ancora è  il senso sociale e l’umanità che spingono, nonostante le premesse di cui sopra, a rinunciare alla sana remunerazione del proprio lavoro in vista di una finalità superiore, coerente tanto con il cuore quanto con la mente.

Lo scorso Aprile 2014 Giovanni Block ha inciso Marabù Sekatonè Kalà, il suo nuovo brano che tratta il tema dell’immigrazione, e che a mio parere risente di una forte eco benigniana.

Giovanni Block ha poi  deciso di fare di più: non venderà i diritti di questo brano così sentito e forte alla discografia, ma ha preferito cederli ad una Onlus che porta avanti un progetto per il  Senegal.

Un’azione, la sua, che riporta il sereno in tempi moralmente bui e che speriamo possa contribuire in modo considerevole ai tanti progetti di Senegal Onlus.

Quindi, Vi prego davvero tutti Voi, lettori di unagiovine, di ascoltare il brano a questo link

Scaricatelo gratuitamente e, se volete, fate una donazione libera.

Fatelo per altruismo: per aiutare chi ha bisogno.

E per egoismo: per poter continuare a credere nella forza delle idee, nel coraggio e nell’umanità.

Perché  … “niente è poco se si è in tanti a farlo”.

Teresa Tartaglione

 

 

Io, chiaramente, l’invito di Teresa Tartaglione lo ho accettato; non poteva essere altrimenti.

Spero che lo facciate, ed in tanti, anche Voi.

Un giorno, non lontano, anche noi potremmo avere bisogno degli altri e io, stolidamente, ci credo ancora: ogni azione buona genera un flusso positivo inarrestabile, che, prima o poi, torna indietro a chi l’ha donata con il cuore.

 

Le foto, come da firma, sono state prese da FanPage.

 

 

 

Informazioni su SuperEgoVsMe

Una rampante partenopea di belle speranze. Sono una bloggheressa esaltata ed esaltante (?!), anche se ondivaga più di uno tsunami, che ricordo per tranquillità e piacevolezza. Cultrice del buono e del bello e della pazzia, perché si sa, similes cum similibus congregantur, riferendomi all'ultimo lemma. Wannabe critico enogastronomico e, pertanto, cagapalle mostruosa a tavola. Sono l'incubo di ogni maitre che crede che il Cordon Bleu sia solo un prodotto Findus. Innamorata pazza di un uomo magnifico. Perennemente in lotta vs personalità borderline. Proprio ora che sono venuta a capo della mia. Suprematizzante, as u'll see. Volevo essere una blogstar, poi sono stata folgorata sulla via di Montecarlo da un certo Pocacola ed ho capito di dover essere una SuperFigaMegaGiga (trademark). Il prossimo passo che mi divide dalla conquista del mondo è diventare una twit-star. Seguimi e likami ovunque: mi troverai qui e lì nel magma del web. Sono riconoscibilissima: le mie cazzate hanno il marchio di fabbrica.
Questa voce è stata pubblicata in eventi, le mie gioielle e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...