Introducing Andrea Boda, once upon a time BimboAlieno.

Parlare di Andrea Boda è semplice, ma anche difficile.

download

Semplice, perché se solo si fa una ricerca in internet su Boda, si ha subito la percezione di chi Andrea sia, cosa faccia; è molto probabile che si riesca, con un minimo di attenzione, anche a percepirne il valore e l’autorevolezza.

Difficile, perché Boda non è un semplice contributore on line,

non è solo un referente per la stampa di finanza,

non è “soltanto” un contributore OCSE dal 2012,

non è esclusivamente un punto di riferimento per molti investitori – fVxybBKAseguiti o meno che siano da lui in prima persona o che, più semplicemente, si  affidino ai suoi consigli on e off line per operare in borsa autonomamente -.

Né, del resto, basta a definirlo, indicare la sua carica professionale: responsabile del centro di Private Banking di un istituto bancario italiano.

 

Andrea Boda è, chiaramente, tutte queste cose.

Inoltre, è, anzi è stato, anche BimboAlieno (cioè se stesso, mascherato da avatar);

è, infine, il responsabile di PianoInclinato.

Ma tutte queste definizioni, per me che lo seguo da svariati anni, come utente, e poi come “amico” da social, è molto altro.

Altro che mi viene un po’ complesso definire, ma proverò, ugualmente, a farlo:

Boda è un uomo di quarantanni, sposato, padre di famiglia, un grande professionista.

Una persona lucida, che ha una certa idea del mondo, non solo di quello finanziario.

Un’idea, francamente, per me valida.

Un’idea che lo porta ad avere ancora comprensione del micro, del più che minimo, del reale e del vero contemporaneamente.

bimboalieno_1293751336_82

Lo so, mi sto incartando, ma la questione, probabilmente, è molto più semplice di come la pongo io: Andrea Boda è semplicemente se stesso.

Un essere umano come tanti altri, che però, diversamente da tanti altri, dell’autorevolezza, della competenza, dei successi, non fa un grimaldello, ma uno scudo.

Che del benessere personale e professionale fa capitale per investire su se stesso, non accumulo.

E questo si traduce in una visione ancora umana e personalizzata (nell’accezione di centrata ancora sulle persone, e non solo sui rendimenti) della sua professione.

In una divina, ma solo perché estremamente umana, capacità di intravedere il Giusto ed il Vero nel reale, unita alla divina capacità (questo dal mio punto di vista nel senso quasi stretto del termine) di non perdere il punto: l’etica e la deontologia nel mondo professionale devono necessariamente essere presenti, ma non devono neanche essere uno schermo per non agire.

Ecco, per me, per quello che vale il mio pensiero, Andrea Boda è un professionista etico, in un mondo che spesso è solo fatto di speculazione, sia in termini lati che in quelli più stringenti.

Un santo umano, un uomo che dai suoi limiti e grazie alle sue virtù, progredisce e rende semplice ciò che semplice non può esserlo, con il solo potere del sorriso.

 

Per tutto questo, è per me un  piacere, poter comunicarVi che a breve pubblicherò un’intervista che Andrea mi rilasciato ultimamente.

Seguite Boda ovunque sia, e, chiaramente, ovunque vogliate.

Anche se non seguite, né avete interessi , circa la finanza.

Una voce chiara, pulita, lieve, ora forse serve a tutti.

Boda, per me, ce l’ha.

 

 

foto e video dal web.

 

Informazioni su SuperEgoVsMe

Una rampante partenopea di belle speranze. Sono una bloggheressa esaltata ed esaltante (?!), anche se ondivaga più di uno tsunami, che ricordo per tranquillità e piacevolezza. Cultrice del buono e del bello e della pazzia, perché si sa, similes cum similibus congregantur, riferendomi all'ultimo lemma. Wannabe critico enogastronomico e, pertanto, cagapalle mostruosa a tavola. Sono l'incubo di ogni maitre che crede che il Cordon Bleu sia solo un prodotto Findus. Innamorata pazza di un uomo magnifico. Perennemente in lotta vs personalità borderline. Proprio ora che sono venuta a capo della mia. Suprematizzante, as u'll see. Volevo essere una blogstar, poi sono stata folgorata sulla via di Montecarlo da un certo Pocacola ed ho capito di dover essere una SuperFigaMegaGiga (trademark). Il prossimo passo che mi divide dalla conquista del mondo è diventare una twit-star. Seguimi e likami ovunque: mi troverai qui e lì nel magma del web. Sono riconoscibilissima: le mie cazzate hanno il marchio di fabbrica.
Questa voce è stata pubblicata in ho detto la mia su, Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Introducing Andrea Boda, once upon a time BimboAlieno.

  1. Pingback: SuperEgoVsMe incontra Andrea Boda: un ex BimboAlieno tutto da scoprire! | incontrollabilmente io

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...